2 ottobre, festa dei nonni, esempio di un amore senza età

L’altro giorno osservavo questi due signori anziani, nonni di 6 nipoti e pensavo alla loro fortuna di essere ancora insieme e di potersi godere il loro amore e l’amore per figli e nipotini. E così ho scritto questa riflessione, affascinata dalla loro intesa e serenità.

 

Bello vedere quando lui parla di lei con gli occhi lucidi per l’orgoglio e l’amore, quando elogia la sua tenacia e dedizione, quando esalta le sue capacità.

E non lo fa in modo stucchevole ed iperbolico, non lo fa per celebrare in realtà se stesso come sei lei gli appartenesse, pronuncia poche parole, sommesse, ma piene di quella fiducia che parla da sola raccontando anni di unione sincera.

Belle le coppie in cui la comprensione si basa sul rispetto e la stima: ogni scelta è vissuta positivamente perchè condivisa.

E così anche quando i visi sono solcati dalle rughe si sente lui pronunciare quelle stesse parole mentre, seduti sul divano, lei gli tiene la sua mano calda.

Entrambi soddisfatti dei propri successi e fallimenti, sono ancora uniti da quell’affetto che ha superato gli scogli di una vita. Si sono scelti e mai lasciati. Per più di quarant’anni si sono confrontati, sostenuti, amati con sottesa quell’ammirazione che rende tutto più speciale e non fa venir voglia di andare altrove.

Perchè è tutto lì quello che serve, senza sorprese nè delusioni.

Bello l’amore che dura una vita, che non si mette in mostra ma costruisce una casa solida e colorata.