4 anni ancora in camera con noi

Ciao a tutte, il mio piccolo ha 4 anni e dorme ancora in camera con noi, sono consapevole che è una mia ” necessitá” perchè il giorno lo vedo pochissimo e così cerco di tenermelo il più vicino possibile marari di notte. Ma capisco che per la sua crescita sia necessario spostarlo nella sua cameretta.. Cosa mi consigliate, immagino non sarà affatto facile farlo dormire da solo… Soprattutto per me.

 

Rispondi

×

Login

0

Grazie CHIARA le tue parole  mi hanno quasi commosso, e sinceramente mi ha fatto piacere sentire che qualcuno la pensa come me. Seguirà il tuo consiglio, avevo già pensato di preparargli la cameretta e poi aspettare che sia lui a decidere quando utilizzarla.

2

Ragazze, grazie di cuore, mi fà davvero piacere leggere che non sono la sola!! 🙂 

il papá in merito non si è mai espresso, credo che alla fine anche a lui faccia piacere averlo in stanza con noi

 

4

mi sento continuamente dire che sto sbagliando ma mia figlia che ha ben 5 anni si addormenta nella sua cameretta ma fisso alle 3.00 viene nel letto… ormai se non arriva mi preoccupo! che cosa dovrei fare? alzarmi riportarla nel suo letto e mentre lei piange riuscire a riaddormentarla?? ma mi chiedo chi ce la fa???? mi viene naturale abbracciarmela e dormire ancora visto che la sveglia alle 7 suona… 😉 mi dico che crescerà e sarà lei a chiudersi in camera sua e volere più spazio…e magari ,anzi ne sono certa mi mancherà un casino!! crescerà insicura>?? non credo..io da bambina urlavo che volevo mia mamma vicino la notte e ricordo in maniera molto triste quando mio papà non lo permetteva …e non sono cresciuta più sicura per nulla!! anzi il pensiero positivo ce l ho quando ricordo il petto di mia mamma..il suo odore durante la notte… poi ad un certo punto non le ho chiesto più di dormire con lei…in maniera naturale…quindi ben venga mia figlia vicino a me… e la mattina svegliarmi con i suoi baci… 

2

Il mio piccolo ha da un mesetto compiuto 3 anni e dorme ancora nel letto con noi. Ho provato più di una volta a farlo dormire nel suo lettino, pur sempre in camera con noi, ma si straniva, diventava lamentoso e ancora più desideroso di stare appiccicato a me. Allora mi sono detta che forse non era il caso di insistere, ogni cosa a suo tempo, i sistemi tipo “lascialo piangere finchè non si addormenta”, davvero non fanno per me. E poi, a dirla tutta, sì, in due si sta decisamente più comodi, ma a me manca quest’esserino che di notte allunga la manina per prendere la mia o per abbracciarmi. Quindi non posso che sostenerti e dirti che ti capisco, comprendo il tuo desiderio/bisogno di sentirlo e tenerlo al tuo fianco.

2

ma cosa ne pensa il papà di questa collocazione? la separazione è necessaria per crescere e avviene per opera di un Altro!

2

Ciao Annalisa,

è bello sentire di una mamma che ama avere vicino il proprio bambino!Non credo a tutte queste necessità di distacco che tanto vengono sbandierate in giro, se ci pensi neppure tanto tempo fa le famiglie povere dormivano tutte in una stanzona e spesso tutti i figli nel letto insieme eppure se la nostra razza non si è estinta vuol dire che siamo cresciuti lo stesso!Potrebbe essere una sua necessità separarsi come no, a questo proposito potresti preparargli la sua camerettta e poi aspettare i suoi tempi per il trasferimento: quando sarà pronto andrà. E vedrai che allora sarete pronti entrambi!