Allattamento coi capezzoli piatti

Ciao amiche, spero possiate aiutarmi, aspetto 2 gemelli x metà gennaio, sono molto preoccupata xkè potrebbero arrivare con ancora + aticipo del previsto ed in relazione a ciò, anche xkè vorrei allattarli al seno e mi sento molto motivata, i miei dubbi riguardano soprattutto la pratica diffusa dei nidi a tenere lontani i bimbi dalle mamme x molto tempo dopo la nascita, nonchè l’ancora + insana abitudine di nutrirli con soluzioni glucosate o con latte artificiale in maniera che poi,arrivati tra le braccia della genitrice, non si attacchino + al seno; c’è poi il punto saliente della mia domanda, ho i capezzoli piatti, non proprio ritratti, ma cmq proprio piatti, ho acquistato i modella capezzoli della medela x favorirne la fuoriuscita, ma non so proprio come usarli, c’è qualcuna di voi che ne ha fatto uso?  Vi prego, datemi tutti i consigli che ritenete, sono una primipara un po’ attempata, ma non x questo minimamente esperta.

Grazie di cuore, Roberta

Rispondi

×

Login

0

CIAO ROBERTA, MI CHIAMO ELEONORA E SONO LA COORDINATRICE DI UN ASILO NIDO E MAMMA DI UN BIMBO DI QUASI 7 MESI. ANCHE IO HO IL TUO PROBLEMA “ANATOMICO” CHE, ALL’INIZIO DELL’ALLATTAMENTO MI HA FATTO SOFFRIRE E MOLTO, NON SOLO FISICAMENTE MA ANCHE PSICOLOGICAMENTE: MI SENTIVO IMPOTENTE PERCHè IL MIO BIMBO NON RIUSCIVA A SUCCHIARE IL MIO LATTE!!! POI, IN OSPEDALE, MI HANNO CONSIGLIATO DI ACQUISTARE IL PARACAPEZZOLO, UNA SPECIE DI MASCHERINA IN SILICONE O IN CAUCCIù DA POSIZIONARE SOPRA IL CAPEZZOLO. IL BAMBINO, UNA VOLTA CAPITO COME “TIRARE”, HA COMINCIATO A MANGIARE BENISSIMO E, QUESTO, NEL GIRO DI POCHISSIMI GIORNI!!! IO ERO AL SETTIMO CIELO E LO SONO ANCORA PERCHè QUESTO PICCOLO AIUTO MI PERMETTE ANCORA DI ALLATTARE IL MIO CUCCIOLO;-) QUINDI, NON TI DEMORALIZZARE: UNA SOLUZIONE SI TROVA SEMPRE… TANTI AUGURI PER LA TUA GRAVIDANZA.

0

CIAO ROBERTA IO SONO MAMMA DEL PICCOLO MATTIA DI 3 MESI E MEZZO,ANCHE IO HO AVUTO IL PROBLEMA DEI CAPEZZOLI PIATTI E HO RISOLTO CON I MODELLA CAPEZZOLI DELLA MEDELA, ALTRIMENTII SAREBBE STATO IMPOSSIBILE ALLATTARE. I CAPEZZOLI DI GIORNO IN GIORNO SONO FUORI USCITI E ADESSO IL MIO CUCCIOLO SI ALLATTA TRANQUILLAMENTE AL MIO SENO SENZA MODELLA CAPEZZOLI. SPERO CHE ANCHE TU POSSA AVERE LA GIOIA DI ALLATTARE AL SENO SERENAMENTE-

0

ciao roberta,sono virginia sono la mmma di una bimba di quasi tre mesi ho avuto il tuo stesso problema (se così lo vogliamo definire) e durante la prima settimana,complici il carosello di persone che ci venivano a trovare, ed  i doloretti dei punti de cesareo, stavo per gettare la spugna ho provato  le mascherine in silicone, mi sono tirata il latte con il tiralatte per fare uscire i capezzoli e tutti i rimedi più o meno convenzionali che nonne zie cugine e chiunque avesse avuto mai un bimbo mi elargiva! finchè un giorno ho mandato tutti via (papà incluso) siamo state una giornata da sole io e la mia polpetta e ci siamo trovate….io ho capito come sorreggerla e lei come attaccarsi bene…dovevamo solo provare un pòda sole!!!!! Ora il momento della pappa è naturalissimo per entrambe…..Con due non sarà facilissimo ma sono i tuoi cuccioli vi studierete e poi vi intenderete alla perfezione tieni duro e ricorda che nessuno meglio di te sa cosa è meglio per loro!!!!!!  ti faccio tantissimi auguri per la nuova avventura che ti accingi a vivere

bisi
0

Grazie, sei proprio una mano santa, nel frattempo ho smesso la stimolazione ed ora me ne starò tranquillina a casa x un pò. Sono alla 31a settimana ed il luminare del gemelli che mi segue pensa di farmi partorire intorno alla 35a…ma se tutto è a posto, potremmo anche aspettare ancora un pò; nel frattempo mi sono informata ed al gemelli di roma, dove partorirò, non usano il nido, ma almeno nella struttura privata, di cui usufruirò, si pratica il rooming in, così molte delle perplessità mi si sono sciolte. Domani dovrei ricevere 2 testi che avevo ordinato da tempo: “un dono per tutta la vita” di gonzales e “tutte le madri hanno il latte” di paola negri..spero mi siano utili x tranquillizzarmi ulteriormente.

Ancora grazie e a presto.

0

Roberta penso di essere stata un po’ dispesrsiva. Volevo sottolineare che ciò che ti ho scritto stamane non è un mio giudizio o opinione personale ma è tratto da studi scientifici mondiali che non hanno dato nessuna importanza all’uso della Niplette o del modellatore del capezzolo. Sarà quindi importante solo la suzione e l’attaccamento al seno dei tuoi bambini.

Non velevo mandarti in crisi con ciò che ti ho detto: basta solo sospendere la stimolazione. stai a riposo se hai qualche dolorino, bevi molta acqua (l’idratazione rilassa la muscolatura uterina). Tieni conto che i gemmellini nascono poco prima rispetto gli altri bambini: può anche darsi che l’utero cominci a lavorare spontaneamente. Buona notte Roberta se hai bisogno sono qui Ilaria

1

ciao Roberta, la situazione è difficile ma non impossibile!! Prima di tutto non avvilirti dandoti della “primipara attempata”…credimi: non fa alcuna differenza.

Perchè hai paura che arrivino prima del previsto? C’è qualche cosa che ti fa preoccupare?

Per quel che riguarda le pratiche in uso ai nidi non ti posso che dare ragione ma non sono tutti così (meno male): scegli attentamente il luogo dove vorrai andare a partorire, esponi con garbo le tue ragioni e motivazioni nei riguardi dei tuoi bambini e della loro nutrizione; cerca di collaborare con il personale per quel che riguarda le nacessità dei tuoi figli in base alla loro crescita e, mi auguro che facciano altrettanto anche loro. Porta molta pazienza e continua a seguire le tue motivazioni soprattutto nei momenti peggiori: sono e saranno in due e la gestione non è facile, soprattutto con un allattamento esclusivo e a richiesta (se ho capito bene dalle tue parole)

I modellacapezzoli sono da utilizzare con garbo: prima di tutto a che settimana sei di gravidanza? è molto importante perchè la stimolazione del capezzolo permette il rilascio di ossitocina che va a sollecitare l’utero e quindi potresti avvertire un’attività contrattile! Stai avendo dei risultati? Io non li consiglio alle donne che lo chiedono perchè sono poco utili soprattutto in questo momento e poi non sono adatti a tutte le dimensioni del capezzolo. Aspetta la nascita dei tuoi bambini.

Tieni conto che i bambini non si attaccano al capezzolo per succhiare ma dovranno prendere in bocca gran parte dell’areola della mammella, cioè la zona scura che circonda il capezzolo; perciò non è fondamentale che una mamma per allattare debba avere un capezzolo ben estrofelsso: TUTTI I CAPEZZOLI SONO ADATTI A NUTRIRE I BAMBINI! saranno loro poi con la suzione a farli protrudere. Prova a stimolarli con le dita o con un cubetto di ghiaccio: si estroflettono un pochino? Se si VA BENE saranno poi loro a fare il resto.

Ricorda i portare molta pazienza con loro: ti renderai conto che pur essendo gemelli potrabbero essere molto diversi tra loro come carattere, abitudini e modi di fare;

circondati da persone che APPOGGINO IL TUO PENSIERO RIGUARDO LA NUTRIZIONE DEI TUOI BAMBINI per poter essere aiutata e non ancora di più avvilita nei momenti di crisi: è importantissimo quello che ti sto dicendo perchè proprio perchè aspetti due gemelli la motivazione ad allattarli al seno è FONDAMENTALE e di persone che alla prima difficoltà ti scoraggeranno saranno molte e anche molto vicine!! (parlo per esperienza in reparto e di mamme a casa!) Esistono grupppi di sostegno telefonici e non a milano e provincia di mamme in allattamento e di operaori sanitari che danno un supporto anche a domicilio (vedi sito internet de La Leche League Italia www.lllitalia.org)