Crisi notturne

Aiutatemi, vi prego! ho un fantastico bambino di quasi un anno che non ha mai avuto grandi problemi con il dormire, ha solo il sonno un po’ irrequieto Si addormenta con facilità e bravo bravo dorme nel suo lettino fino più o meno verso metà notte, poi si sveglia e si riaddormenta solo appena lo metto nel lettone con noi, e via fino alla mattina, a me andava benissimo, vi dirò. Tutto fino ad un paio di settimane fa. Adesso si sveglia la notte sempre prima ed ancora con gli occhi chiusi inizia ad urlare come un pazzo. Allora io lo porto nel lettone con noi ma, niente, continua ad urlare, non piangere, proprio urlare finchè non si riaddormenta, Da quel momento si sveglia praticamente ogni ora ed anche il poco che dorme è agitato, si gira in continuazione, mi cerca il viso, i capelli e se non riesce a riaddormentarsi, si innervosisce e via di nuovo con il concerto. Sta iniziando a camminare ora, c’entrerà forse qualcosa? ed è tutto così strano, di giorno è tutto un altro bambino, si, vivace, ma tranquillo e fa i suoi riposini sia mattina che pomeriggio. Si accettano consigli.

Rispondi

×

Login

0

Può essere il pavor nocturnis una forma di terrore notturno dei bambini,in questo caso non si deve svegliarlo ma stargli solo vicino finchè si calma.

0

ciao Vale, il mio bambino fa così quando sta covando qualcosa, tipo otite o tonsillite…ma se sono già due settimane forse non è niente di questo genere… spero che la cosa si risolva presto ciao Fra

fra8
1

Cara Vale, non è semplice rispondere. La cosa certa è che nelle ultime due settimane il bambino non dorme tranquillo e quando i bambini hanno il sonno disturbato, il più delle volte vivono un momento di particolare tensione . Non so se suo figlio frequenta un nido, come trascorre la giornata, se solo con lei o anche in compagnia di qualcun’altro, tipo i nonni o gli zii. Mi dice che sta iniziando a camminare ora e potrebbe aver vissuto un momento di spavento, come potrebbe aver visto qualcosa che lo ha turbato in tv. I motivi è difficile individuarli, mi limito a suggerirle di stare vicino a suo figlio, cercando di trasmettergli tranquillità. Sarebbe utile che lei iniziasse a proporre un nuovo modo di vivere il rito della “messa al letto”: prima che si addormenti, gli faccia vedere un bel libro illustrato con delle immagini grandi e colorate, raccontandogli una favoletta semplice, accarezzandolo e trasmettendogli serenità. Deve fare in modo che suo figlio viva qualcosa di diverso, di nuovo, in maniera tale che possa convogliare l’attenzione verso cose piacevoli. Gli dia un pupazzetto nuovo, che gli possa far compagnia durante la notte, che faccia la nanna con lui, e cerchi di giocare molto con il suo piccolo anche di giorno, proponendo in questo momento giochi nuovi e divertenti. è importante che i piccoli non cambino ambiente durante la notte, magari sarebbe opportuno che lei rimanesse nella stanza di suo figlio quando si sveglia nel cuore della notte, tranquillizzandolo con carezze e delle frasi appena sussurrate che lo rassicurino della sua presenza accanto a lui. Tutto ciò comporterà un pochino di sacrifici, ma sono certa che otterrà buoni risultati in futuro. Un abbraccio