io troppo apprensiva o maestra troppo aggressiva?

salve..eccomi di nuovo con un dubbio sull ambiente scolastico di mia figlia…oggi mentre entravo in classe di mia figlia per riprendermela essendo la prima la maestra non ha notato il mio arrivo ed era seduta con una bimba in braccio alla cattedra e mia figlia in piedi accanto a loro.bene mentre mi avviavo verso mia figlia la maestra urlava verso questa bimba di non colorare gli occhi nella figura allora mi sono fermata un secondo a guardare e vedevo la maestra gridare “ti ho detto di non colorare gli occhi ! hai capito?ma non mi senti?qui qui!!!”e con la mano spinge (non in modo violento )la fronte della bimba indietro e le dice”non capisci? ti ho detto di non colorare gli occhi!!” la cosa mi ha infastidita e non poco, le ho detto buongiorno e lei ha abbassato subito il tono con la bimba dicendomi che “è una fatica farli lavorare!!” e dandole fretta perchè doveva andare a mangiare con gli altri bimbi.sono tornata a casa e ne ho parlato con mio marito che mi ha risposto che un po’ devono urlare essendo tanti bimbi e che nostra figlia va volentieri all asilo.questo è vero ,lei va volentieri ,e anche con la maestra vedo ha un buon rapporto.la maestra è un tipino ben deciso ma a me non sembra male ma questa cosa mi ha lasciata un po’ di amaro in bocca….parlarne con lei ho paura possa creare poi un diverbio e ricaderne nel rapporto con mia figlia e quindi avevo pensato di parlarne con il maestro ma non ne sono sicura.sarò io troppo apprensiva?

Rispondi

×

Login

0

ciao…io sono una che “scoccia” e tanto ma ame non frega nulla! mi sono ritrovata a dover combattere contro pregiudizi ignoranza e fintoperbenismo e forse anche qualche ravccomandazione di troppo…mia figlia va tutelata! nel caso specifico la maestra andò in pensione e quindi in automatico si risolse il probòlema ma ho ridovuto allontanare mia figlia da una maestra “bravissima”(cosi me l avevano descritta) al primo anno della scuola primaria…. dopo un mese dall’inizio scolastico e premettendo che mia figlia ha avuto  un ritardo del linguaggio con conseguente  disortografia e discalculia le disse “sei a zero!!” prima cosa ho parlato con la dirigente poi vedendo che la cosa veniva sottovalutata ho cambiato scuola… e lemamme mi guardano ancora come una “esagerata” ma sai che ti dico? a me basta che mia figlia  esca da scuola serena  felice e GRATIFICATA!!!!!!  

0

carissima mamyfelice,

speravo tnto in una tua rispoosta, specie perrchè è grazie a te e a ciò che hai vissuto che ho potuto conoscerre questo portale…lunedìprossimo avrò questo incontro il mio problema è capire quali parole usare con questa maestra visto che con tutti finge di saper mtenere l'””ordine”” con i “”giusti metodi educativi…temo di non sapermi controllare e sto cercando sin d’ora dei buoni consigli per raggiungere il mio obiettivo e cioèè quello di farle capiire che con il terrore e le urla quotidiane non ottiene nulla se non una repressione nevrotica dei piccini o almeno di mia figlia….un abbraaccio e gazie qualora leggerai il mio mess…lale73

 

0

gentilissima Pipa,

Grazi per il consiglio…la rappresentante di classe ovviamente è un’amica di vecchia data della maestra….sembra sia stata eletta prprio per evitare “””polemiche”””……e a dire il vero non mii sembra nemmeno preparata a giudicare dal primmo verbale che ha stilato con tra l’altro quasi dieci giorni di ritardo……comunque vedrò di incontrare direttamente l’insegnante…grazie <<e vi terrò aggiornati…

 

4

Ciao mamyfelice, qui non si tratta di essere apprensive, ma di desiderare che i nostri filgi vengano trattati con il dovuto rispetto e con la dovuta calma. Ormai sono innumerevoli le occasioni in cui sono costretta ad ascoltare lamentele sulle modalità di interazione delle insegnanti con i bambini e sinceramente sono stufa! Proprio ieri sera ho dovuto far presente ad una mamma lo stesso discorso e cioè quanto sia fondamentale che la maestra rispetti il bambino e che utilizzi con lui tutti i codici di interazioni condivisi dal buon senso e dall’amore per i bambini stessi. Dire ad una bimba “non capisci” spingendole la testa indietro con le mani, anche se non con violenza, è un gesto che non mostra rispetto ed attenzione per l’emotività del bambino stesso. La stessa maestra l’avrebbe fatto nei confronti di un adulto? Credo di no! è ora di smetterla. Anch’io in passato ho fatto finta di nulla, ascoltavo mia figlia urlare e scaraventare a terra bambole, quaderni e quant’altro utilizzando toni di voce altissimi e mi diceva che stava giocando alla maestra e che in classe spesso le fanno male le orecchie quando la maestra urla. Abbiamo il dovere morale di non far finta di nulla, le maestre urlanti hanno diritto alla comprensione ma anche al dovere di modificare il loro atteggiamento se necessario. I bambini hanno DIRITTO ad essere trattatti con lo stesso rispetto che meritano gli adulti perchè sono ESSERI UMANI. Parla con la maestra e falle presente ciò che hai visto, sottolineando la tua comprensione per la sua “stanchezza” ma anche la necessità di un bambino di essere accolto con rispetto. Dille che sei perfettamente al corrente della sua preparazione e che sei certa che quel giorno si è comportata così perchè stanca ma che sicuramente non si ripeterà più. Dovrò farlo anch’io…mia figlia è stanca di ascoltare urla disumane! è ora di far notare ciò che non è universalmente e oggettivamente corretto per la tranquillità di un bambino. Ripropongo un mio la sai che intitolato CARE MAESTRE… e scritto proprio per questi motivi.