Pappine fai da te?

salve a tutte,da un bel po’ non scrivo perchè sono stata un tantino impegnata con il mio nuovo arrivato 🙂 ed eccomi di nuovo a preparare pappine e brodini! siamo arrivati allo svezzamento ..si cominciano i primi brodini con la prima pastina ed eccomi ad affrontare un nuovo problema per me…ovvero mio figlio non ne vuole sapere di mangiare! so bene che non è un dramma che fino all anno il latte è l alimento principale ma essendo che a mia figlia piaceva tutto quello che le preparavo e affrontava con serenità ogni cambiamento adesso mi trovo spiazzata.la frutta la mangia solo giocando e non più di tre max quattro cucchiaini,con la pastina peggio di peggio la sputa proprio.ora io mi chiedevo,e se provassi a dargli in nostro cibo ovviamente senza sale e condito per lui.ma se invece dell omogeneizzato mettessi nel brodo la carne?se frullassi io la carne?non ho il bimby,e la pediatra mi ha detto di dargli solo omogeneizzati perchè avendo 5 mesi vanno bene solo quelli voi che pensate? grazie 🙂

Rispondi

×

Login

1

la mia pediatra comincia a 4 mesi a dare biscottino e frutta e a 5 mesi crema di riso o pastina con brodino di verdure e mezzo omogeneizzato. io non allatto,e sono daccordo con mela sul fatto che ficcare in bocca il cucchiaino di pastina (cosa che non faccio)sia poco rispettoso nei confronti del bambino.devo dire che con la prima bambina ho seguito passo passo la pediatra ma con lui mi sto chiedendo fino a che punto è giusto?mia figlia accettava volentieri tutto per poi avere a tre anni reflusso (non so se sia dovuto ad uno svezzamento troppo precoce) ma lui non è pronto,e infatti ho messo da parte tutto e gli do solo latte,devo dire che qui tutti i bambini a 4 mesi sono svezzati con frutta e biscotto e a 5 mesi se non allattati danno la pastina. sulla questione omogeneizzati sentirmi dire che sono migliori dei cibi freschi mi ha lasciata così…e da lì ho deciso di lasciare perdere quello che mi diceva e rimandare a quando ,primo .lui sarà pronto e secondo con cibi freschi.

0

aggiornamento.premesso che se ho dato a mio figlio pastina è perchè è stitico e la crema di riso non sarebbe stata opportuna.comunque ho sospeso tutto e ho fatto solo latte fino al compimenmto del 6 mese.ho cominciato da 3 gg a fargli brodini senza omogeneizzati e mangia! sto frullando la carne e ne metto un cucchiaino e devo dire apre la bocca ed è anche contento… non è un mangione,nel senso mangia 6-7 cucchiaini ma mi sta bene (la pediatra dice di fargli 20 gr ma lui  non riuscirebbe) mi sto regolando io e mi sta bene che lui riesca già a “scegliere”le sue quantità…effetivamente hanno tutto un altro sapore… 😉

0

Scusami – non sono esperta ma ho svezzato i miei due bambini e 5 mesi mi sembra un po’ presto per parlare di pastina!! Non ho mai usato gli omogenizzati perchè sono sempre partita con l’idea che se non lo magerei io, certo che lo lo darei al mio bambino (e gli omogenizzati mi fanno venire il vomito solo sentendo l’odore!). 

A 5 mesi davo solo il latte – che fretta c’è? Poi, ho cominciato con la frutta o la verdura (tipo carota) cotta al vapore e passata, magari con un po’ di crema di riso per dare sostanza, dopo i 6 mesi. Io ho cominciato a togliere il latte piano piano dopo i 6 mesi, per poi arrivare verso i 9 mesi a due poppate al giorno e tre pasti ‘normalì (‘normalì ma cmq tutto frullato). Carne e pesce ho introdotto poco dopo i 6 mesi – ma in piccole quantità e sempre comprata, cotta e passata in casa. Secondo me bisogna riccordare due cose (che sono anche già state dette qui da altre): che non c’è fretta, e che il bambino ci fa sempre capire quello che vuole o non vuole. L’altra cosa e che bisogna fare quello che ti senti di fare – io odio le omogeizzati ma altre mie amiche le hanno usate per mesi e mesi. Qualcuno parla di ‘mi svezzo da solò, ma non è per tutti, per esempio. Io ho fatto tutto in casa ma è stato un po’ una rottura delle volte! (cucinavo delle grosse quantità per poi mettere mono-porzioni nel freezer..).

In boca al lupo! 

 

 

 

1

in effetti come mai ha iniziato così presto? ma tu lo allattavi? per il resto non so, l’autosvezzamento è una cosa in cui bisogna proprio credere, io non l’ho fatto però i miei mangiavano volentieri e adoravano i liofilizzati. insomma ho seguito le classiche tappe dello svezzamento e meno male, perchè il mio secondo ho scoperto poi essere allergico all’uovo e a un anno ha rischiato grosso se fosse stato più piccolo poteva andare peggio…cmq come al solito ognuno sposa la sua teoria e in giro ce ne sono tante. L’importante è essere convinti e crederci fortemente. 

Pipa
0

ah, il tuo pediatra è un ignorante, a 5 mesi si da solo il latte, punto.

e molto più sano di un omogeneizzato pieno di conservanti e aromi è carne fresca, pesce fresco, verdura fresca, frutta a pezzi, meglio ancora se a km 0

Mela
2

innanzitutto se tuo figlio ha 5 mesi adesso vuol dire che ha iniziato lo svezzamento almeno un mese fa, assolutamente sbagliato e grave, i pediatri NON SONO COMPETENTI in alimentazione e non si aggiornano, seguono ancora glis chemi di 30 anni fa ormai ampiamente disattesi, tanto è che l’oms dice di non svezzare prima dei 6 mesi. è terrificante vedere bambini semisdraiati, che ancora non stannos eduti da soli, ancora col riflesso di estrusione ben presente, con l’intestino ancora immaturo e quindi soggetto a microemorragie se prende alimenti diversi dal latte, svezzati senza essere pronti per colpa di pediatri ignoranti e arretrtari.

 

io voto per auytosvezzamento! una filosofia di alimentzione complementare a richiesta , di ascolto del figlio, di fiducia in lui, un’opportunità per la famiglia per rivedere il proprio regime alimnetra a favore di uno stile sano,s enza schifezze, e soprattutto del ruolo educativo del pasto!! è un dato di fatto che i bambini autosvezzati NON hanno problemi di inappetenza, crescono benissimo e non sviluppano rapporti falsati col cibo ma anzi, imparano fin da piccolissimi a godere del cibo, della compagnia, a riconoscere i propri bisogni: mio figlio di 3 anni quando fa caldo mi chiede a colazione (!!!) verdura e beve il latte solo quando fa freddo perchè grazie all’autosvezzamento ha imparato che si mangia per necessità e piacere, non su uimposizione, a riconoscere i segnali della fame distinguendoli bene dalla golosità o dalla compulsione.

io non l’ho MAI obbligato a mangiare, a finire il piatto perchè MI FIDAVO DI LUI. i bambini non hanno i meccanismi sociali dell’adulto del mangiare tanto per fare, o dell’obbligo, e fidarsi di loro significat fare crescere dei bambini con un sano repporto col cibo.

 

rimando ai libro del dott. piermarini “io mi svezzo da solo” e al sito www.autosvezzamento.it

 

aggiungo che tantissimi svezzamenti tradizionali, che non rispettano il bambino, falliscono proprio per lo schifo del sapore delle sbobbe propinate e per l’obbligo di attenersi a quantità standrad, e miracolosamente passando all’ AS il bambino iniziava a mangiare.. miracolo neanche per sogno, si chiama RISPETTO.

ci sono giorni in cui noi non abbiamo fame, ci piacerebbe se nostro marito ci ficcasse a forza in bocca il cucchiaio impedendoci di gestire in autonomia il cibo, o se invece quando abbiamo fame ci negassero il bis? no. perchè mai allora dobbiamo fare la stessa cosa ai nostri figli? lo svezzamento NON è UNA COSA MEDICA, non è una malattia, è una tappa educativa normalissima a cui i bambini si avvicinano con tempistiche diverse, chi a 6 mesi, chi a 8, chi a 13… e va bene così

Mela
0

Ai miei ho dato sempre gli omogeneizzati per pura praticità, ma la mia pediatra mi diceva che avrei potuto tranquillamente dargli la carne o il pesce cotto da me e poi passato o meglio, per i primi tempi, i liofilizzati. A proposito, l’anno scorso ho fatto un intervento piuttosto invasivo allo stomaco e, per un paio di settimane ho dovuto mangiare solo omogeneizzati. Ho provato diverse marche, ma poi ho frullato la carne ed aveva decisamente un altro sapore. Magari è una questione soggettiva.