Prendereste una babysitter di 13 anni?

Qui in california le ragazze che fanno le babysitter la sera hanno spesso 13 anni, di solito quelle del liceo sono molto impegnate quindi si passa a quelle delle medie. 

In Italia per me il minimo di età era per lo meno 18 anni, qui ci si adatta, ne ho una di 15 anni, ma 13 mi sembra davvero poco avendo un bimbo di tre anni (il grande è già più autonomo)

Rispondi

×

Login

3

Boh, forse come dici tu ci si adatta, ma a me fa un po strano… se poi dovesse capitare qualcosa al bimbo mentre è sotto tutela di una minorenne di chi sarebbe la responsabilità? Io mi sentirei di lasciarlo solo ad un fratello o sorella maggiore, neppure ad un cugino minorenne, figuriamoci ad un estraneo. Ma a parte le studentesse non c’è nessun altro che si offra come baby-sitter lì in america?

0

Io. personalmente, mi fido solo di una mia vicina che ha 55 anni, è nonna e ha una discreta esperienza. L’ho lasciati una volta a mia nipote in un negozio (ed io ero lì, in camerino a provarmi una maglia), quando aveva poco più di 10 anni, e ha tentato di far rotolare in terra la piccola, appena neonata, che aveva in braccio. Credo che sia meglio qualcuno che ci sia già passato con i figli, almeno avrà fatto un minimo di esperienza coi propri!

0

Risolto l’aspetto assicurativo-legale: di chi è la responsabilità di un minore quando a “gestirlo” è un altro minore?, che proponeva già Chiara 77, andrei a valutare gli aspetti culturali e infine cercherei di dare un peso, se riesco, alla maturità individuale della ragazza/o che ho davanti. Mi spiego meglio: in Italia, mediamente, le 13enni sono ancora molto accudite dagli adulti, in altri paesi/culture non è così e senza arrivare agli estremi di alcuni paesi in cui sono considerate già “donne”, ci sono paesi europei in cui a 16 si può andare a vivere da soli, insomma io cercherei fossi in te di capire il senso di responsabilità medio di un 13enne delle tue parti, magari scopri che sono sufficientemente responsabili di sè e degli altri che gli vengono affidati. Poi c’è il caso specie specifico, nel senso che ogni persona è a sè, quindi è necessario consocersi un po’ prima di fidarsi e affidarsi.

Frà