Risvegli a 4 anni e mezzo???????

sono abbastanza esausta!! ebbene si,mia figlia ha 4 anni e mezzo e ancora durante la notte si sveglia piangendo!! le abbiamo comperato la sua cameretta con tanto di festa da un anno,le abbiamo messo lucine …pupazzi preferiti…tutto il possibile ,la sera le racconto la fiaba e lei non si addormenta per paura che io vada via…e alla fine lei per stanchezza si addormenta con la mia mano strettissima tra la sua.ma questo è nulla preciso verso le due -tre di notte piange e grida “voglio la mamma” io vado da lei ma lei si alza e corre nella camera  si piazza nel letto e non vuole saperne!! molte volte l accontentiamo vuoi per stanchezza e vuoi perchè la vedo impaurita davvero.non mi piace l idea di vietarle di entrare nel letto come mi hanno suggerito nè di farla piangere perchè se ha paura a me spiace,ma vorrei capire perchè non dorme serena?di giorno è tranquilla,non ho mai avuto l abitudine di impaurirla con personaggi o cosa.nè lupi..nè mostri..evito cartoni violenti..a scuola è serena ma perchè allora la notte è cosi??? siamo stanchi ormai lei è grandicella e dormire a tre è faticoso e tra poco quando nascerà il piccolo come faremo?????

Rispondi

×

Login

2

A casa mia si fa come da Lory: il papà che addormenta il maschietto sul divano, ed io nel lettone con la piccola. Poi lei si addormenta e va in camera sua nella culla e lui nel lettino. Poi lui si sveglia e viene da noi, lei fa uguale. Si riaddormentano nel lettone; li riportiamo nella cameretta. A turno si risvegliano, e ritornano, noi poi li riportiamo e poi……poi crolliamo e dormiamo in 4 nel lettone…

….non c’è verso mamme, proprio non c’è verso. Mio figlio semplicemente dice che vuole stare con noi, la sorellina poi da sola di là non ci vuole stare….

dico semplicemente diamo tempo al tempo…il lettone di mamma e papà è sempre stato sinonimo di protezione e coccole, ed è una fase che comunque passerà. Io aspetto…e nel frattempo non dormo ma mi ricarico di coccole….

1

Se ti può consolare sono nella tua stessa situazione con la sola variante che ho anche la sorellina di 1 anno e mezzo!! Ha la stessa età di tua figlia. Lei per non andare in camera sua si addormenta sul divano col papà, la portiamo in camera sua che dorme ed ogni notte si sveglia già all’una. Delle volte ce la troviamo davanti tipo fantasma e delle altre chiama e per non far svegliare la sorellina che dorme beatamente la prendo e la porto nel nostro letto. Abbiamo cercato di convincerla in ogni modo a dormire tranquilla nel suo letto ma dice che dormirà in camera sua quando la sorella sarà più grande in modo che uniremo i letti e saranno in un letto matrimoniale. Motivazione: dice che vuole stare in compagnia! Valuterò anch’io l’omeopata perchè abbiamo le ossa a pezzi e mia figlia è una gigante!!!

1

Ciao, ti capisco, mia figlia è andata avanti così fino ai 5 anni e mezzo… Anch’io non volevo farla piangere e l’accoglievo nel lettone, ma era un incubo, anche perché nel nostro letto non solo noi, ma anche lei non riusciva a riposare bene e la mattina eravamo tutti e tre distrutti e nervosi. 

Alla fine con l’aiuto dell’omeopata, ho avviato un “percorso di addestramento” mio e suo. Le ho dato dei fiori di bach, ma ora non ricordo quali. Poi io e mio marito ci siamo fatti forza: niente più lettone. A turno la riaccompagnavamo a letto, con molte coccole e storie: in questo modo per il primo mesetto i risvegli si sono moltiplicati!! Ma piano piano aveva sempre meno paura. Quando ci siamo accorti che ormai aveva “imparato” a riaddormentarsi abbiamo ridotto il tempo in cui stare nella sua cameretta fino ad una carezza e via. L’epilogo è stato una notte che le abbiamo detto: sei grande, non ti riaccompagnamo, puoi tornare a letto da sola. Ha pianto una mezz’ora abbondante, ma da quel giorno non si è più svegliata. Il tutto con grande vantaggio soprattutto suo, che alla mattina è bella in forma e pimpante. 

Tutto il processo è durato alcuni mesi. Anch’io come te sono contraria al fare piangere e prima o poi si addormenterà. Però, visti gl effetti, per tutta la famiglia, di un buon riposo, credo che si debba essere un po’ determinati. 

Spero che la mia esperienza ti possa essere utile, anche se so che ogni bimbo (e mamma e papà) è diverso dall’altro!

dani