Scarlattina: sintomi e incubazione

Al nido di mia figlia è stato segnalato un caso di scarlattina: per farmi trovare pronta quali sono i sintomi (e le relativecure)? Sapete anche quanto è lungo il periodo di incubazione? Grazie

Risposta Migliore

2

Ho trovato questa scheda molto interessante:

L’eruzione cutanea è la più eclatante manifestazione della scarlattina. Di solito all’inizio somiglia ad una brutta scottatura con piccoli rigonfiamenti che possono provocare prurito. L’eruzione cutanea appare di norma prima sul collo e viso, spesso lasciando inalterata una zona intorno alla bocca;  si estende quindi al petto ed alla schiena ed infine al resto del corpo. Nelle pieghe cutanee, soprattutto attorno alle ascelle ed ai gomiti, l’eruzione cutanea forma le classiche strisce rosse.

Le aree colpite dall’eruzione di solito diventano bianche quando si preme su di esse. Verso il sesto giorno l’infezione cutanea svanisce, ma sulla pelle colpita possono iniziare a formarsi croste.

A parte il rash cutaneo compaiono altri sintomi che contribuiscono a confermare una diagnosi di scarlattina, tra cui gola arrossata e dolente,  febbre sopra i 38.5 e gonfiore delle ghiandole del collo. Le tonsille e il retro della gola possono essere coperti con una patina biancastra od apparire arrossati, gonfi e punteggiati di punti bianchi o gialli con pus.

All’inizio del contagio, la lingua può avere un rivestimento biancastro o giallastro.

Un bambino con la scarlattina inoltre può soffrire di brividi, dolori muscolari, nausea, vomito e perdita dell’appetito.

Il periodo di massima contagiosità si ha durante la fase acuta dell’infezione (quando cioè compaiono l’esantema, febbre, … ) Prima di questa fase la trasmissione è possibile ma sicuramente meno probabile. Il paziente non è invece più contagioso a 48 ore dall’inizio della terapia antibiotica.Il periodo di incubazione della scarlattina è variabile da 1 a 5 giorni.

Quando compare febbre, che dura da 3 a 5 giorni, questa si verifica a causa di un’infezione alla gola che scompare pochi giorni dopo la febbre.

ll rash di scarlattina di solito svanisce il sesto giorno dopo l’inizio del mal di gola, ma la pelle che è stata coperta dall’eruzione cutanea può iniziare a sfaldarsi. Questo spellamento può durare fino a 10 giorni. Con un trattamento antibiotico l’infezione in genere viene curata con un ciclo di 10 giorni, ma può essere necessaria qualche settimana perché le tonsille ed il gonfiore delle ghiandole tornino alla normalità.

Se il bambino ha un’eruzione cutanea e il medico sospetta scarlattina, può effettuare una cultura della gola (un prelievo indolore effettuato con batuffolo di cotone imbevuto di secrezioni della gola) per vedere se i batteri crescono in laboratorio. Una volta che l’infezione è confermata, il pediatra probabilmente prescriverà per il vostro bambino un antibiotico da somministrare per circa 10 giorni.

Un bambino con mal di gola da streptococco può trovare doloroso mangiare, perciò è necessario offrirgli alimenti morbidi o, se necessario, una dieta liquida. Includete tè caldo lenitivo e zuppe nutrienti, bibite analcoliche fresche, frappè e gelati. Assicuratevi che il bambino beva molti liquidi.

Utilizzare un umidificatore per aggiungere l’umidità all’aria può contribuire a lenire il mal di gola, mentre un asciugamano umido e caldo può aiutare a lenire il gonfiore delle ghiandole intorno al collo del bambino.

Se l’eruzione cutanea causa prurito, assicuratevi che le unghie del vostro bambino siano tagliate corte, in modo che la pelle non sia danneggiata dai graffi.

Rispondi

×

Login

0

Confermo tutto anch’io, avevo raccontato della scarlattina in una precedente risposta. L’incubazione in effetti è brevissima per questa malattia, mio figlio aveva vomito, febbre e mal di gola e dopo un giorno rusch cutaneo sul viso inconfondibile. Comunque la conferma sicura si ha col tampone. Rispetto a quanto dice Tess, mio figlio l’ha presa davvero molto facilmente, a una cena con amici in cui una bambina era già infettiva senza saperlo. Comunque, conl’antibiotico si risolve tutto, l’unico fastidio è che si può rifare anche tante volte! so di figli di amici che l’hanno fatto anche 4 volte in un anno!!! forse dipende anche da quanto uno abbia nella gola il suo punto debole…

1

Ciao, Luca ha avuto la scarlattina a ottobre.

Ti confermo che quello che ha riportato Lory è quello che avviene, in ogni caso in estrema sintesi, Luca ha inziato con febbrone e mal di gola tipo tonsillite, dopo due giorni ha inziato ad avere tutta la faccia rossa (guance, mento, fronte) e si è poi riempito di mini puntini rossi che gli hanno fatto venire la pelle come screpolata.

Portato dalla pediatra, dopo tampone che ha dato esito positivo, abbiamo inziato antibiotico (10 gg) e poi dopo 15 gg dalla fine dell’antibiotico abbiamo rifatto tampone.

L’unica cosa che ti posso dire è che non è così facile prendere la scarlattina, il mio piccolo per esempio pur stando vicino al grande non l’ha presa e non li avevo divisi, erano tutti e due nella stessa casa.

Ciao

Viola

Tess