Scuola dell’infanzia comunale o privata??

Ciao mamme, forse è un po’ fuori luogo questa domanda visto che oramai ho già scelto, ma parlando con delle conoscenti proprio oggi di questo argomento, loro mi hanno detto che hanno scelto una privata paritaria perchè secondo loro funzionino meglio di quelle comunali…ora vorrei un vostro parere e se vi sono dei pro o dei contro per una e per l’altra,insomma come la pensate e cosa avete scelto per i vostri bimbi?? 🙂 grazie amiche!

Rispondi

×

Login

1

io credo che non sia una questione di privato vs pubblico m di qualità della docenza e coerenza della direzione.

ci sono pessimi asili privati ed eccellenti pubblici, il problema è trovare maestre e direzione validi. nella scuola privata forse c’è più controllo perchè comunque i loro introiti dipendono dal numero di iscritti, ma non è detto.

Mela
0

Ho iscritto mia figlia alla privata paritaria dopo  una estate trascorsa tra mille tormenti: la piccola pulce,infatti, si rifiuta categoricamente di fare i suoi bisogni nella giusta sede,in sostanza preferisce farsela sotto. Alla comunale dove mi ero recata in un open-day,le maestre erano state chiare:i bimbi devono essere”puliti”, altrimenti i genitori sono contattati per provvedere velocemente al cambio. Poiché mio marito ed io lavoriamo lontano dalla città abbiamo dovuto trovare necessariamente una soluzione alternativa. Della privata a cui l’ ho iscritta si parla molto bene, ma anche in quella pubblica so di insegnanti altrettanto valide. Quindi la nostra decisione,dettata dalla necessita ,è temporanea. Il prossimo anno,sperando di aver risolto il problema,si passa alla scuola pubblica.

Lolli
0

Io sono per la scuola di quartiere in cui i bambini abitano vicini così si incontrano facilmente anche al di fuori della scuola. Io sono sempre per la pubblica se proprio non ci sono situazioni da evitare o che mettono in difficoltà il bambino (tipo maestre intoccabili il cui operato però non ci convince) o se non si vuole fare una scelta diversa (tipo scuola alternativa montessoriana o steineriana o addirittura di un’altra lingua)

Pipa
0

il mio va a quella privata bilingue, ma dove abito io non ci sono scuole pubbliche, solo private o paritarie e sono PESSIME da una l’ho ritirato dopo una settimana di inserimento al nido, ero allucinata. quindi, data l’alternativa, preferiamo spendere tanto, rinunciando ad altre cose, ma sapere che è in un ambiente meraviglioso dove fa molte attività, sono 26 bimbi con 2 maestre fisse tutto il giorno, cuoca interna e soprattutto lingua inglese al the day 🙂

il progetto sarebbe di fargli continuare anche le elementari lì

Mela
0

Il mio va alla paritaria ma solo perché nn l’hanno preso alla comunale…come struttura qui èmeglio la comunale per dirti, èpiu moderna, ma èpiccola; le maestre godono di una buona reputazione in entrambe le scuole, so che nella paritaria sono un po’ più fissati con la prescolare, il prossimo anno cercherò di approfondire questa faccenda perché nn sono sicura che sia un bene!

0

Che dire?? Qui a Brescia le scuole materne comunali sono ottime ed infatti ho iscritto mia figlia (in una col metodo agazzi) dopo essere andata a vari open day. Vi sono 2 maestre con un massimo di 25 bambini per classe (con una conpresenza di almeno 4 ore) mentre per molte paritarie o private mi risulta (detto da mamme che ho incontrato) vi siano anche 30 bambini con una sola maestra la quale non può fare altro che sorveglianza!! I controlli ci sono perchè c’è un ufficio di direzione a cui rivolgersi per ogni problematica. Certo se l’avessi mandata in quella privata dove ha frequentato il nido avrebbe fatto durante le ore di lezione anche musica, nuoto, inglese, baby dance ecc..che comunque fà al di fuori della scuola senza dover pagare 500 euro al mese!!!

0

è una scelta personale, ci sono ottime strutture sia nel pubblico che nel privato. Per i miei figli ho preferito la privata perché ce l’ho a 100 mt da casa e conosco bene le maestre, ma anche la pubblica, almeno da noi non è male. Ho preferito la prima perché ha orari molto elastici, ci si organizza meglio per tutti, poi, come ti ripeto per la distanza. Ma, vedendo i bambini che stanno in classe alle elementari con mio figlio, non noto nessuna differenza per chi è stato nell’una o nell’altra. Ormai hanno gli stessi programmi educativi (importantissima è la prescolare). Poi dipende se te la senti di pagare per un servizio privato, o se questo ti è più comodo.