7 febbraio: safer internet day

è normale e giusto che nel mondo di oggi così digitalizzato sia stato istituito un giorno ufficiale in cui discutere e riflettere sulla sicurezza di Internet per ragazzi e bambini.

è un’iniziativa della Comunità Europea e in Italia è supportata da Save The Children e Adiconsum.

Il tema di questo giorno è: “Connettere le generazioni educandosi a vicenda: insieme, per un mondo digitale più sicuro“.

Si organizano workshop e incontri anche nelle scuole per sensibilizzare i ragazzi sui pericoli della rete.

Oggi, per esempio, Facebook è popolato da ragazzini anche più piccoli di 13 anni.

Pensiamo alle potenzialità di Internet, a tutto quello che abbiamo guadagnato da quando c’è, all’immenso sapere a cui si può accedere e pensiamo però anche al negativo: social network dallo stile di comunicazione povero e asettico, che assorbono il tempo dei nostri figli impoverendolo e allontandoli dalla realtà. 

Sta a noi aiutarli a trovare il meglio nel mondo digitale, e per questo dobbiamo conoscerlo molto bene! e non eliminarlo semplicemente dalla nostra e dalla loro vita.

I miei figli vivono in mezzo ai computer e a mille altri strumenti connessi in rete. So che mi scontrerò con tutto questo molto presto, perchè per loro, come a tutti i loro coetanei, è facilissimo imparare ad usare le nuove tecnologie. Mio figlio di 17 mesi naviga in scioltezza sull’ipad e su youtube, dove sceglie i video delle canzoni che gli piacciono.

Fa parte del loro mondo, ma noi dobbiamo essere lì accanto. Una volta mi è capitato di distrarmi un attimo e in quell’attimo lui aveva aperto un video che sembrava di un cartone animato e invece era stato doppiato in modo volgare. E su youtube non si può cancellare dalla history solo un video, bisogna cancellarli tutti. Ancora molte accortezze mancano. Anche su Facebook, per esempio, fanno spesso fatica gli adulti a capire come settare regole di privacy più sicure…ai ragazzi vanno insegnate anche queste cose.

E noi genitori dobbiamo controllare condividendo.