Ed ecco il mio pensiero per te, piccolo davide

Ripercorro il passato
e intravedo il futuro
nelle tue piccole fessure che cercano luce.
Ricorderò i tuoi calci,
l’attesa di vederti,
i malesseri,
e il gusto della lentezza.
Ricorderò la mano forte e grande del tuo papà.
La sua calda stretta
fu approdo nel dolore.
Ricorderò gli sguardi della gente,
le attenzioni che poi passano,
lo stupore che sempre suscita
la vita che si rinnova.
Ricorderò il corpo che si trasforma,
la serenità del non darsi obiettivi,
la consapevolezza dei miei limiti,
il senso di grandezza.
Sei con me da tanto,
ma solo ora si realizza l’unione.
La tua pelle, il tuo odore, la tua voce
stabiliscono il contatto.
E l’amore si sdoppia,
si moltiplica, si estende.
Sono i figli a farci rinascere.
Nuovi, migliori.