Figli di mamme omosessuali

Care whymummine, stavo guardando la puntata odierna di Forum nella quale un ex marito chiede al giudice l’affidamento esclusivo del proprio bimbo di 4 anni perchè l’ex moglie convive con un’altra donna. Tanti i commenti fatti in studio, vi lascio immaginare considerato la delicata questione. Alla fine il giudice ha lasciato l’affidamento alla mamma. Personalmente, io credo che sia giusto così. Una mamma non è mamma lo stesso, indipendentemente ai propri gusti sessuali? Semmai godrà dell’amore di un’altra pseudo-mamma che lo amerà condividendo con lui i momenti della sua crescita. Indubbiamente, la nostra società non è ben propensa ad accettare veramente le differenze, ed è questo che rende la scelta difficile, perchè il nostro modo di vedere le cose ricade sui nostri figli. Ma poi, la cosa assurda che ho sentito in studio è che molte persone, compresa la Dalla Chiesa, si dichiaravano contrari alla convivenza per il bene del bimbo, ma erano d’accordo all’adozione da parte di coppie gay. Mi spiegate qual è la differenza, forse io sono un po’ ottusa, perchè davvero non la capisco. Mah! Penso che essere etero o omo per quanto riguarda i figli siamo tutti uguali, ossia delle persone capaci di amare i propri figli con tutta l’anima. Non trovate? Per noi etero è tutto più semplice, perchè rappresentiamo la “normalità” o certamente quello che Natura vuole, ma gli omosessuali non sono persone come noi, con gli stessi diritti nostri? Con l’aiuto di uno psicologo, del quale si stava avvalendo la protagonista per sè e per il figlio, non è possibile per il bimbo vivere questa situazione senza conseguenze? Voi come la pensate?